DONAZIONE ORGANI

Prelevate le cornee di un 65enne lancianese che aveva voluto donarle dopo la sua morte

Al lavoro una equipe di medici dell'ospedale di Lanciano

L'ultimo gesto nobile di solidarietà di un 65enne lancianse defunto domenica scorsa delle Palme. L'uomo aveva in precedenza espresso la volontà di donare organi e tessuti che poteveno servire a recuperare le migliori condizioni di vita per altre persone e ieri una equipe del Coordinamento trapianti dell'ospedale Renzetti si è recata all'hospice "Alba Chiara" dove era ricoverato il donatore per avviare il prelievo delle cornee. Il gruppo guidato dall'anestesista Fabrizio Fumarola con l'oculista Tiziana Marsilio e lo strumentista Marco Di Nella non ha potuto prelevare altri organi perché debilitati dalla malattia di cui soffriva il 65enne. Le cornee sono state quindi inviate alla Banca degli occhi de L'Aquila che si farà carico di donarli a qualche paziente in attesa di trapianto. E' stato un grande gesto di generosità del donatore, un professionista di Lanciano ricoverato all'hospice da diversi giorni, ed è stato anche un bel lavoro quello svolto dall'equipe di medici dell'ospedale Floraspe Renzetti per asportare le cornee del donatore. La volontà di donare gli organi è comunque in crescita e rispecchia il nobile desiderio di poter essere utile a qualcun altro dopo la chiusura del proprio sipario della vita.

di ARNOLFO PAOLUCCI