ECONOMIA

Il pastificio De Cecco tenta la scalata definitiva in Borsa

Gli indici sono al rialzo e il fatturato in costante crescita

Il Pastificio De Cecco vuole essere quotato in Borsa. E' questo uno di punti all'ordine del giorno della prossima sssemblea del 27 aprile dove oltre alla presentazione del Bilacio consuntivo 2016 si parlerà della Presentazione e avvio del processo di ammissione alla quotazione. Non è la prima volta che la direzione del famoso pastificio con sede centrale a Fara San martino tenta l'ingresso in Borsa. E accaduto già nel 2008 quando venne annunciata l'operazione di quotazione nel segmento Star delle imprese con capitalizzazione tra 40 milioni e un miliardo. Nell'occasione l'assemblea modificò anche lo Statuto prevedendo l'aumento del numero dei membri al momento della quotazione ma in seguito la crisi economica fece fare marcia indietro e l'operazione venne sospesa. Se ne riparlò nel 2013 sulla spinta dei piani elaborati dalla Jaoint Global Coordinance di Mediobamca ma anche in questo caso il progetto venne ritirato . Ora sembra davvero la volta buona perché gli indicatori di mercato sembrano orientati al rialzo e il bilancio è ormai consolidato su 416 milioni di cui 174 all'estero e con il fatturato in costate e positiva crescita.

di ARNOLFO PAOLUCCI

Categoria: