POLITICA E SANITA'

A Chieti Casapound pretesta per il declassamento sanitario

"Città abbandonata, sanità declassata. Ora basta! Elezioni subito!" Questo è quanto recita il manifesto affisso dagli esponenti di Casapound davanti la sede del comune.

Il portavoce di Casapound Vincenzo Artese denuncia "una politica regionale e cittadina assente" e chiede di tornare subito alle urne. Artese spiega come da diversi mesi stanno cercando di trovare una soluzione contro un possibile declassamento dell'ospedale "SS Annunziata" di Chieti e di come tutte le fazione politiche compresa la maggioranza hanno speso parole rassicuranti riguardo la questione sanitario, ma ad oggi a quanto pare nessuno muove un dito contro quei decreti emanati dalla regione per sfavorire la sanità teatina a favore di quella pescarese, "affinchè l'ospedale non rispondesse ai criteri stabiliti Decreto Ministeriale N. 70 del 2015 per l'ottenimento della DEA di II livello." Casapound scende in campo pronta a difendere a tutti i costi l'ospedale chiedendo a gran voce le elezioni per una nuova classe politica capace di difendere ruoli e storia.

Categoria: