ACQUISTI VINCENTI 2017

Concorso a premi per incentivare i consumi

Ideato dalle Associazioni del commercio

I commercianti di Francavilla aderiscono all’iniziativa “Acquisti vincenti 2017”, volta a sostenere il commercio di via cittadino. Si tratta di un’iniziativa organizzata dalla Camera di Commercio di Chieti, insieme a Confcommercio Chieti e Confesercenti Chieti, un concorso a premi che punta ad incentivare i consumi in occasione della presentazione delle nuove collezioni primavera-estate. L’obiettivo di Acquisti Vincenti è stimolare le persone all’ acquisto tramite un concorso a premi dal 29 marzo al 15 aprile: sono previsti 5 premi, prodotti di punta della telefonia, viaggi vacanza e buoni benzina. Il concorso funziona così: il consumatore che si reca nei negozi di abbigliamento della piccola distribuzione commerciale ed effettuerà un acquisto di un importo minimo di 15 euro, dovrà inserire gli estremi della ricevuta fiscale sulla piattaforma web che conterrà tutti i dettagli dell’iniziativa. A concorso finito si procederà all’ estrazione dei vincitori che potranno aggiudicarsi uno smartphone Iphone 7 (primo premio), un tablet Ipad Air 2 Wi-Fi (secondo premio), un buono spesa del valore di 300 euro da spendere presso l’agenzia di viaggi Teate La panoramica (terzo premio), un buono di carburante del valore di 200 euro (quarto premio), 1 buono carburante del valore di 100 euro (quinto premio. Tutti i dettagli dell’iniziativa saranno disponibili sul sito messo a disposizione, che risponde all’indirizzo www.acquistivincenti.com. “Accogliamo con piacere questo tipo di iniziativa”, commenta l’assessore al Commercio, Sandra Ferri, “ed invito la categoria ed i cittadini a riflettere su un aspetto: il piccolo commercio garantisce un rapporto fiduciario con il cliente ed una qualità della vendita da parte del personale che non ha paragoni rispetto alle grandi catene ed ai colossi del commercio. Questo aspetto deve essere da un lato obiettivo per i commercianti per migliorarsi sempre di più, e dall’altro per i cittadini per effettuare acquisti “sotto casa” e sostenere il commercio di via”.

di ARNOLFO PAOLUCCI

Categoria: